CTP Reggio Calabria 483\2020 – L’Agenzia delle Entrate Riscossione, nel processo tributario, deve costituirsi sempre con proprio Funzionario e non puo’ avvalersi della rappresentanza giudiziale di un Difensore esterno Avv.Giuseppe MAPPA

Giurisprudenza

CTP Reggio Calabria 483\2020 –Depositata il 22.01.2020

 

L’Agenzia delle Entrate Riscossione, nel processo tributario, deve costituirsi sempre con proprio Funzionario e non puo’ avvalersi della rappresentanza giudiziale di un Difensore esterno

 

Avv.Giuseppe MAPPA-Foro di Taranto –mail avvmappa@hotmail.it –Tel 328\6757343

 

Infatti, come precisato dalla giurisprudenza di merito, "a norma dell'art. 1, comma 8, D.L. n.193/2016, l'Agenzia delle Entrate - Riscossione, subentrata nei compiti ricoperti da Equitalia, é autorizzata ad avvalersi dell'Avvocatura dello Stato competente per territorio e può, altresl, avvalersi davanti al Tribunale ed al Giudice di Pace di avvocati del libero foro, ma per il patrocinio davanti alla Commissione Tributaria continua ad applicarsi l'art. 11, comma 2, D.Lgs. n. 546/1992, in forza del quale l'agente di riscossione nei cui confronti è proposto il ricorso deve stare in giudizio dinanzi alla Commissione Tributaria solo attraverso propri funzionari, con la conseguenza dell'inutilizzabilità delle difese affidate ad avvocati esterni· (Comm.Trib. Reg. Catanzaro, Sez. l, sent. n. 2284/2018).

 

Tutte le news